Voglio votare il Papa. E io sant’Antonio

ROMA – Fra i numerosi episodi che hanno caratterizzato la votazione a Roma è da segnalare quello di un elettore dai venticinque ai trent’anni, il quale ha chiesto per quale lista fosse candidato il Papa. C’è voluto del bello e del cattivo tempo per convincere che il pontefice non è candidato e nemmeno elettore.

Una donna invece voleva a sua volta votare per Sant’Antonio perchè il santo le facesse tornare al più presto suo figlio, tuttora prigioniero in Russia.

Referendum su Monarchia o Repubblica – Giugno ’46 Leggi tutto

Te lo do io il voto

Enzo T., 31 anni, ha aggredito il presidente del seggio della sezione 59 alla scuola elementare di contrada Misilla-Gurgo, nella periferia di Marsala. Il giovane era stato invitato a tornare alle urne munito di un documento di identità, ma non ha gradito il contrattempo. È andato su tutte le furie, ha ribaltato i tavoli e messo le mani addosso agli scrutatori. A bloccarlo sono intervenuti gli uomini delle forze dell’ordine, che lo hanno arrestato con l’accusa di danneggiamenti, turbativa delle operazioni elettorali e resistenza. Leggi tutto

Disabile rifiutato al seggio

Alessio D. L, 19 anni, è disabile al 100%. Quando il padre lo ha portato al seggio 2 di via Cavour, ad Andora (Sv), per votare per la prima volta, si è visto negare il diritto. Al genitore, infatti, non è stato consentito di entrare in cabina per accompagnare il figlio e aiutarlo. «Senza certificato medico – ha spiegato il presidente del seggio – non posso dare l’assenso». Leggi tutto