Candidata fantasma

Aveva rinunciato a candidarsi ma la gazzetta ufficiale non ha fatto in tempo a cancellare il suo nome che però è stato cassato dai manifesti elettorali presenti nei seggi. E’ accaduto a Caltanissetta dove Silvia Di Blasi Petrantoni (”Democratici Autonomisti” a sostegno del candidato di centro-destra, Raffaele Lombardo), aveva dato forfait. I responsabili della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana non hanno fatto in tempo a depennare il suo nome prima che il bollettino andasse in stampa e, stamani, nei 291 seggi elettorali della provincia nissena i presidenti si sono mobilitati alla ricerca della ”candidata fantasma”.

Comments

comments